Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Le stufe a pellet sono ormai divenute una valida alternativa alle classiche stufe a legna e alle caldaie a gpl o metano. Il rendimento sprigionato ed il prezzo del pellet stesso permettono di avere un gran risparmio sui consumi del riscaldamento.

Caratteristiche

Sostanzialmente esistono 2 tipi di stufe a pellet: quelle che sprigionano aria calda tramite delle ventole apposte sulla stufa stessa e quelle che vengono allacciate direttamente al circuito dei termosifoni. Le prime sono decisamente più economiche e non necessitano di alcuna modifica idraulica, solo che il rendimento massimo che possono sprigionare è alquanto limitato e permette di riscaldare locali sostanzialmente piccoli. Le seconde invece hanno bisogno dell’intervento di un idraulico per poterle allacciare ai termosifoni e poter quindi riscaldare contemporaneamente tutta l'abitazione.

La grandezza della stufa è espressa in KW, ovvero la potenza che riescono a sprigionare durante la combustione. Il conteggio dei KW necessari alla propria abitazione deve essere calcolata da un idraulico che valuta la grandezza delle stanze e dei termosifoni. In commercio esistono ormai moltissime marche di stufe a pellet, dalle più note e affidabili alle meno conosciute. Molti modelli sono provvisti anche di kit per riscaldamento di acqua sanitaria e pertanto, nel periodo invernale, potranno sostituire a pieno le normali caldaie a gas o metano.

Il rendimento è un parametro molto importante in fase di valutazione di acquisto e deve essere in ogni caso superiore al 90% per essere considerata una buona stufa.

Le stufe a pellet hanno bisogno inevitabilmente dello scarico dei fumi e perciò necessitano dell’installazione di una canna fumaria che vada all’esterno. Questa deve essere il più perpendicolare possibile al fine di aver una combustione migliore e di conseguenza un rendimento più alto.

Ulteriori informazioni

La grandezza di una stufa a pellet determina anche la capacità del serbatotio del pellet stesso, ovvero, più la stufa è grande più lo è il serbatotio. Ogni stufa di solito viene predisposta per diversi tipi di pellet, che a seconda del materiale e della compressione con cui vengono realizzati, hanno una combustione ed un rendimento diverso. Ma cos'è di preciso il pellet? Non è altro che segatura di legno compressa a forma di piccoli cilindri del diametro di 5 mm e una lunghezza massima di 4 mm. In commercio viene distribuito in sacchi da 15 kg ed il prezzo varia molto dalla tipologia del legno e perciò si può trovare tra i 3,50 e i 5,00 euro.

L'installazione di una stufa a pellet viene premiata anche con incentivi statali che permettono di recuperare fino al 55% della spesa nell'arco di 10 anni. La stufa a pellet è pertanto una valida sostituta a camini e stufe a legna.

Stufa a Pellet Extraflame Duchessa Steel Bordeaux
Tag(s) : #Elettrodomestici & Co.

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: