Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Il lago di Dobbiaco

10434104.jpgCi troviamo Dobbiaco (1.256 m.s.l.m.) nella Val Pusteria, cosiddetta valle verde per via della sua ricca vegetazione. A sud ci sono le pareti rocciose delle Dolomiti, quali Cima Nove e Monte Serla, dall'altro lato le Alpi occidentali e le Carniche, che vanno a formare la conca di Dobbiaco.

Il lago di Dobbiaco si trova nelle vicinanze dell'omonimo paese ed è alimentato dal fiume Rienza. Esso può essere raggiunto o passando da Cortina, attraversando la suggestiva Val di Landro, oppure dall'autostrada del Brennero, uscendo a Bressanone, attraverso la Val Pusteria.
Geograficamente segna il confine fra due parchi naturali, quello delle Dolomiti di Sesto ed il Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies.

Questo particolare lago di origine franosa ha un perimetro di 4,5 km attorno al quale si possono fare delle belle passeggiate sia in estate che in inverno, magari con degli sci di fondo ai piedi.
La prima domenica di febbraio a Dobbiaco si svolge l'ormai celebre gara Internazionale di Fondo Dobbiaco-Cortina. Partendo dall'aereoporto turistico di Dobbiaco e percorrendo 42 km con gli sci di fondo ai piedi si giunge fino a Cortina, attraversando paesaggi suggestivi, in mezzo ai boschi di larici, costeggiando il lago e con imponenti monti che si stagliano all'orizzonte, come le famose Tre Cime di Lavaredo.

Il mio soggiorno a Dobbiaco mi ha permesso di percorrere in parte questo tragitto, ma solo per pochi chilometri in quanto la mia tecnica e la preparazione non è di certo all'altezza di un percorso così difficoltoso. Arrivato in cima al lago si può tornare indietro dalla sponda opposta immersi in un suggestivo bosco di larici.
Per accedere alle piste di sci di fondo è necessario acquistare uno specifico sky-pass che volendo può essere valido per tutte le piste della Val Pusteria. Io infatti ho preso un abbonamento settimanale a tutto il comprensorio e mi sono divertito un mondo a conoscere tutte le magnifiche vallate che ci sono nelle vicinanze.
Nei pressi del lago sono presenti alcuni hotel, ristoranti e bar in cui rifocillarsi durante le faticose sciate.

10434101.jpgIn inverno il lago risulta completamente ghiacciato e addirittura è possibile sciarci sopra. In occasione di manifestazioni nazionali viene riportata una coltre di neve battuta proprio per agevolare la pattinata con gli sci di fondo.
Molto in voga invece è il curling che nei pressi dell'hotel è possibile praticare in tutta tranquillità. Ogni giorno che passavo di lì non potevo fare a meno di soffermarmi ad ammirare divertenti partite di turisti incalliti.

Lungo il percorso che circonda il lago sono state allestite delle tabelle informative che riguardano la flora e la fauna che si possono ammirare nei pressi del lago. Un ottimo modo per imparare a conoscere questi caratteri naturalistici e far avvicinare anche i più piccoli alla scoperta della zona.

In estate l'azzurro del lago contrasta col verde degli abeti che lo circondano e con il bianco delle montagne rocciose. E' possibile effettuare dei giri in barca o in pedalò. Adiacente al lago c'è un campeggio ed alcuni ristoranti dove potersi rifocillare sia in estate che in inverno. Si può inoltre pescare, ma occorre prima munirsi di una licenza in quanto la stessa viene rilasciata in loco dalle associazioni preposte.

Il lago di Dobbiaco risulta pertanto una tappa fondamentale per chi si reca da queste parti ed è in cerca di sport, relax e un contatto diretto con la natura. Ogni stagione regala i suoi colori ed i profumi di una vegetazione tendente al verde tutto l'anno. 

Tag(s) : #Viaggiare in Italia

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: