Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Foresta delle Cesane

 

Foresta-delle-Cesane-1.jpgRitornando alla mini-vacanza fatta nei pressi della Gola del Furlo mi è sembrato opportuno segnalare questo fantastico posto. Sto parlando della Foresta delle Cesane, situata a qualche chilometro da Fossombrone, molto facile da raggiungere da diverse città attraverso un’ampia e comoda strada.

La pineta delle Cesane si estende su un altopiano tra i Comuni di Fossombrone, Urbino e Isola del Piano formando un verdissimo arco naturale. È attraversata da una strada asfaltata lungo la quale si incontrano l'ex casa del Corpo Forestale dello Stato, la Baita e l'antico Monastero di Montebello.

Questa zona, in tempi antichi era stata deforestata per favorire la crescita dell'agricoltura e dell'allevamento. Come del resto in moltissimi altri posti della mia Regione.
All'inizio del secolo però si iniziò un nuovo rimboschimento in modo tale da poter riportare il posto alle condizioni iniziali, o comunque il più simile possibile. Le piante utilizzate per il rimboschimento erano diverse. Tra le più importanti citiamo il cipresso dell'Arizona, gli abeti bianchi e rossi, il pino d'Aleppo e il pino nero d'Austria
Queste piantagioni sono state realizzate nell'intento di formare un terreno protetto per favorire una trasformazione naturale che possa permettere un nuovo insediamento di piante autoctone (lecci, roverelle, ornielli, ecc.)
Questa tecnica è oggi molto utilizzata in moltissime aree del nostro territorio, ma per arrivare ad un risultato sufficientemente positivo bisogna attendere molti anni :(
La pineta con il suo fitto bosco è un vero polmone verde per tutto il territorio circostante e un punto di piacevole ritrovo per scampagnate, per appassionati di sport (footing, mountain bike, trekking, ecc.) e cercatori di funghi e tartufi (naturalmente muniti di apposito tesserino). Per gli appassionati degli asparagi il periodo migliore si trova, in una stagione “normale”, a cavallo tra il 15 e il 30 aprile. L’aspetto morfologico delle montagne rendono molto piacevole e rilassante questa raccolta. Infatti, il terreno non presenta particolari pendenze e la raccolta è consigliata anche per i bambini che possono iniziare così a comprendere questi bellissimi aspetti naturalistici. Da non dimenticare però che il mese di aprile e maggio sono i più pericolosi per quanto riguarda le vipere. Infatti in questo periodo nascono i piccoli ed è facile incontrarli nei percorsi. Si consiglia perciò sempre la supervisione di un adulto e l’uso di un bastone per farsi spazio in mezzo l’asparagina.

Foresta-delle-Cesane-2.jpgPer quanto riguarda le scampagnate c’è da dire che è una zona molto turistica. Per puro caso la mia visita in questo luogo è coincisa con il primo maggio. Centinaia di persone che bivaccavano e riposavano sotto l’ombra degli alberi in perfetta armonia con l’ambiente circostante. In alcuni punti sono presenti anche delle aree attrezzate. Sinceramente non ho visto punti in cui è possibile rifornirsi d’acqua, pertanto si consiglia di portarsela.

Per gli amanti del campeggio invece ci sono moltissimi luoghi adatti per montare la tenda. Naturalmente, come in tutti gli altri luoghi montani, è vietatissimo accendere dei fuochi. Fare molta attenzione perché, oltre che ad una salatissima multa, si rischia di rovinare un ambiente straordinario.

L’unica cosa che vi raccomando, a parte il rispetto totale della natura, è fare molta attenzione alle zecche. Infatti proprio in questo posto me ne sono beccata una :( Se vi capita un episodio simile ricordate che non è consigliabile togliersela da soli in quanto potrebbero rimanere dei minuscoli pezzetti all’interno della pelle tanto da causare una bella infezione. Pertanto si raccomanda di andare quanto prima (e senza panico) al pronto soccorso. Lì vi verrà tolta con estrema facilità e senza dolore, e importantissimo, vi verranno prescritti in via precauzionale degli antibiotici da somministrare per 6 giorni.
Naturalmente le zecche si possono prendere in qualsiasi posto, perciò non fatevi condizionare da questo mio episodio.

La foresta delle Cesane presenta innumerevoli percorsi che si intersecano in molti chilometri quadrati, pertanto la Comunità Montana ha realizzato una bella e utile cartina allo scopo di rendere agevole ed istruttivo il cammino di chi intende percorrere i sentieri.

Consiglio questo luogo a TUTTI, ma proprio TUTTI, in quanto il territorio presenta un ambiente per ogni circostanza e per ogni età

Tag(s) : #Viaggiare in Italia

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: