Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Indispensabile per la mia casa

12283337.jpgFinalmente dopo 2 anni di utilizzo mi sento in dovere di descrivere uno dei più azzeccati acquisti che ho fatto per la mia nuova casa. Trattasi di un congelatore a cassetti della Ardo, ovvero la linea personale dell’ormai nota Antonio Merloni spa che produce principalmente Ariston ed Indesit. La scelta di questo elettrodomestico è dovuta alla necessità di dover congelare cibi freschi dell’orto, carne, pane e prodotti già congelati. Vivendo in un’area rurale e non avendo la possibilità di fare spesa quotidianamente, questo si è rivelato un acquisto essenziale per la spesa settimanale in quanto il vano sopra al frigorifero non era più sufficiente nonostante la sua discreta capacità.

Il congelatore in questione è appunto della Ardo e più precisamente il modello FR20SH. Naturalmente la classe di risparmio è A+ che mi permette di spendere solo 223 KW all’anno di corrente elettrica. L’apparecchio non è molto grande, ovvero quanto basta per le mie necessità, però al suo interno risulta alquanto spazioso e ben suddiviso.
Ci sono ben 6 scomparti: il primo in alto caratterizzato da un’apertura a sportello, l’ultimo da un cassetto estraibile più alto e meno profondo, per far spazio al motore, mentre gli altri 4 di uguale misura con cassetti anch’essi trasparenti ed estraibili. Vicino ad ogni cassetto ci sono dei simboli che consigliano i cibi da inserire in quel reparto.
Tra un cassetto e l’altro si trovano una serie di serpentine che permettono un raffreddamento rapido ed omogeneo. Si consiglia di pulirle una volta l’anno in quanto ci si forma uno strato di ghiaccio che poi andrà ad ostruire l’apertura del cassetto.

12283340.jpgEsternamente l’apparecchio è completamente in metallo laccato bianco, con la classica e sobria forma, e un’ampia e comoda maniglia che ne permette una semplice apertura.
Sul fondo del congelatore sono inseriti dei piedini regolabili in altezza per permettere di livellarlo in posizione orizzontale anche su pavimenti disconnessi. Nella confezione sono inclusi 2 distanziali da inserire nel retro dell’elettrodomestico in modo da non farlo aderire al muro e permettere una buona aerazione.
Anche l’apertura della porta è molto comoda e reversibile dando così la possibilità di invertirne il senso senza fare grandi manovre. Nell’imballaggio infatti, oltre alle istruzioni, la garanzia, la vaschetta per fare il ghiaccio e la spatola per la pulizia si trova anche il perno per poter invertire il senso dell’apertura.
L’apparecchio sembra molto robusto, stabile ed è conforme alle Direttive Comunitarie per quanto riguarda l’assorbimento di bassa tensione e la compatibilità elettromagnetica. Il cavo di alimentazione non è molto lungo e la spina annessa è quella classica tedesca, ovvero la shuko, per cui, se non si posseggono delle prese adatte bisogna munirsi di relativo adattatore che mi raccomando sia comprensivo di presa a terra.
Internamente dispone di un innovativo termostato, denominato “Easy Control”, con il quale si garantisce una funzionalità ottimale indistintamente dalla temperatura esterna.

12283343.jpgPer quanto riguarda la pulizia non c’è niente di più semplice: esternamente basta un panno umido mentre dentro si pulisce con acqua e bicarbonato per disinfettare meglio le pareti. Si raccomanda di non utilizzare spugne abrasive e detersivi vari che potrebbero rovinare le superfici e rilasciare sostanze tossiche agli alimenti. Fare molta attenzione a non graffiare le serpentine che si trovano tra un cassetto e l’altro. Tutte le parti estraibili invece si possono tranquillamente lavare come delle normali stoviglie purché sciacquate bene ed asciugate a dovere. Nella parte posteriore dell’apparecchio è solito formarsi un leggero strato di polvere che dovrebbe essere tolto con un aspirapolvere facendo molta attenzione a non danneggiare le serpentine.

In definitiva posso solo parlar bene di questo congelatore in quanto in 3 anni non mi ha mai dato delle noie, è abbastanza grande (60x130x63 cm), spazioso (netto: litri 170), economico (pagato 265,00 euro) ed efficiente sotto il punto di vista funzionale e dei consumi.
Inoltre la Ardo è un’azienda che produce nel mio territorio, e considerando che ultimamente anche lei sta subendo molto la crisi generale, mandando in cassa integrazione moltissimi operai, sono contento che nel mio piccolo ho potuto fare qualcosa per questa povera gente.

Chiunque desideri ulteriori informazioni si può rivolgere ai seguenti recapiti:
Antonio Merloni s.p.a.
Via V. Veneto, 116
60044 - Fabriano (AN)
Tel. 0732.6901
http://www.ardo.it
E-mail info@ardo.it 

Tag(s) : #Elettrodomestici & Co.

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: