Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Sea-Band per bambini

Se avete già letto altri nostri articoli, saprete già che ci piace molto andare in giro, anche solo per un fine settimana, e in particolar modo adoriamo la montagna. Quando nostra figlia aveva 2/3 anni ogni tanto ci capitava che avesse episodi di vomito, ma lì per lì avevamo dato la colpa una volta ad un virus, una volta a qualcosa che aveva mangiato e invece pian piano ci siamo dovuti ricredere e constatare che soffriva il mal d’auto! Una figlia con il mal d’auto proprio a noi che amiamo la montagna e ahimè per andare in montagna bisogna sempre fare tante, troppe, curve!

Non abbiamo di certo rinunciato a muoverci solo per questo piccolo inconveniente, ma ci siamo adoperati per capire cosa le creava più problemi, quindi cercando di evitare alcuni cibi o alcune abitudini che per lei non andavano bene.

In questo articolo vi voglio dare alcuni consigli che abbiamo messo in atto per avere meno problemi con il mal d’auto, sperando di essere d’aiuto a tanti genitori.

 

La prima cosa che ho fatto è stata andare in farmacia e mi sono lasciata consigliare dal farmacista. Inizialmente mi ha proposto dei medicinali, ma non era una soluzione che volevo prendere in considerazione. Mi ha poi parlato di braccialetti che agiscono per azione "meccanica", premendo con forza in un punto specifico del polso, mandano dei segnali al cervello per inibire il senso di nausea. Nello specifico preme nel punto di acupressione chiamato “Punto Nei-Kuan”.

Ero titubante se acquistarli o meno, avevo paura di buttare circa 16 euro (sono passati 6 anni più o meno) e invece dopo tutto questo tempo vi posso garantire che ancora vanno bene, funzionano veramente!

Bisogna metterli ad una distanza di 3 dita dalla mano ed è importante indossarli entrambi. Nostra figlia ha imparato ad utilizzarli anche da sola, così in gita scolastica fa tutto da sola, senza problemi, li mette e li toglie, conoscendo ormai alla perfezione il punto del polso dove applicarli.

Questi braccialetti che ho acquistato si chiamano “Sea-Band per bambini” e della stessa marca esistono anche da adulti.

SEA-BAND for KIDS – Made in England

SEA-BAND for KIDS – Made in England

Nonostante questi braccialetti funzionino davvero, noi prendiamo sempre anche altri piccoli accorgimenti, come:

 

  1. Evitare il latte ed in generale limitando l’assunzione dei liquidi. Il suo problema principale è la mattina; dopo il pranzo o la cena non ha quasi mai avuto problemi di nausea.
  2. Portiamo sempre con noi un sacchetto di plastica robusta (ovviamente con l’accortezza che non si bucato), soprattutto quando si tratta di prendere mezzi come l’aereo o il pullman, preferiamo non rischiare.
  3. Una nostra amica, quando viaggiava in macchina con la figlia che aveva il medesimo disturbo, faceva il pieno di asciugamani; noi non abbiamo mai adoperato questo metodo... ma magari a qualcuno di voi potrebbe interessare!
  4. Evitare di leggere e guardare il telefonino o tablet. Questa cosa è risaputa, ma come si dice: “repetite iuvant” ;-)
  5. Se da un lato i liquidi possono dare fastidio a chi soffre il mal d’auto, è vero anche che viaggiare a stomaco vuoto non è consigliabile. Almeno noi abbiamo constatato con nostra figlia che ad un certo punto avere la pancia vuota le fa venire un senso di nausea, per cui le consigliamo sempre di mangiare qualcosa di solido, che possono essere biscotti, una merendina e dei crackers.
  6. Distrarsi è sempre una buona idea perchè credo che la nostra mente abbia un potere straordinario. Non sono né un dottore né una psicologa, vi parlo semplicemente della mia esperienza, ma vi posso dire che cantare in macchina o fare dei giochi a parole o comunque chiacchierare aiutano a distrarsi e se la mente è occupata in altri pensieri un po’ si dimentica della nausea.
  7. Tra tutti i metodi il più efficace, quello che non ha mai veramente fallito, è il dormire. Quando dorme passa tutto, così, soprattutto quando era più piccolina e dovevamo fare lunghi tragitti, cercavamo di aggiustarci gli orari di partenza in base al sonno. Questo trucchetto credo lo conosceranno un po’ tutti i genitori che viaggiano, anche perché è un buon stratagemma anche per affrontare lunghi viaggi con bambini un po’ irrequieti che faticano a stare ore in macchina fermi.

 

Queste in breve sono le cose che cerchiamo di fare ogni qualvolta ci accingiamo a fare almeno un’oretta di macchina... se avete altri consigli/trucchetti scriveteceli nei commenti, così tutti insieme potremmo essere d’aiuto a neo genitori che magari non sanno come affrontare il mal d’auto.

Braccialetti Sea-Band per Bambini
Braccialetti Sea-Band per Bambini
Braccialetti Sea-Band per Bambini
Braccialetti Sea-Band per Bambini
Braccialetti Sea-Band per Bambini
Braccialetti Sea-Band per Bambini

Braccialetti Sea-Band per Bambini

Dove comprare i braccialetti

Ho cercato velocemente su internet ed ho visto che vengono venduti persino su amazon al prezzo che l’ho pagato in farmacia mentre ce ne sono di altre marche anche a prezzi veramente irrisori. Certo, non conosco la durata di braccialetti che costano meno di 2 euro... io vi posso dire che quelli acquistati in farmacia ad un prezzo maggiore, li utilizziamo ormai da circa 6 anni e vanno ancora molto bene. L’elastico non ha ceduto per niente, per cui riescono ancora ad esercitare la giusta forza per comprimere i punti strategici della nausea.

 

SEA-BAND for KIDS – Made in England

OLTRE 50 ANNI DI COSMÉTIQUE VÉGÉTALE®

 

Tag(s) : #Rimedi Naturali, #Vivere meglio, #Farmaci

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: