Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Festival dell'Oriente

Il Festival dell’Oriente è una bellissima manifestazione incentrata sul folklore e le tradizioni del mondo orientale, tra aspetti tradizionali e moderni.

Prima di scrivere quest’articolo volevo leggere qualche info a riguardo, come ad esempio quando è nata questa manifestazione, per volere di chi, ma ahimè sul web non ho trovato info del genere, quindi mi limiterò a dirvi che è una sorta di mostra mercato itinerante che gira su e giù per l’Italia proponendo spettacoli tipici.

Io e la mia famiglia, incuriositi dalla pubblicità, siamo stati in Umbria, più precisamente a Bastia Umbra, dove al centro fiere avevano allestito 3 padiglioni ricchi di colori, profumi e suoni affascinanti.

Festival dell'Oriente

Festival dell'Oriente

Ingresso Festival dell'Oriente

L’apertura dei cancelli era alle 10.30 e noi che siamo arrivati alle 11 abbiamo trovato i parcheggi già mezzi pieni. Alle casse per fare i biglietti d’ingresso non c’era molto fila e ce la siamo cavata con giusto 5 minuti di attesa. Subito dopo, prima di entrare nel primo padiglione, una graziosa signorina cinese, in abiti tradizionali, ci ha accolti dandoci il benvenuto e segnandoci in fronte con una pasta/polvere, simbolo di fortuna. L’atmosfera ci è sembrata subito piacevole e abbiamo cominciato a sbirciare tra le varie bancarelle, buttando anche un occhio curioso verso le specialità tipiche di India, Sri Lanka e altri Paesi che ci incuriosivano molto.

In ogni padiglione c’era un palco dove di continuo si esibivano persone di varie nazionalità, ognuna portando sul palco la propria cultura, la musica tradizionale, il tutto accompagnato da magnifici abiti.

Dalle 10.30 del mattino fino alle 22.30 uno spettacolo dietro l’altro... già solo questo meritava!

Oltre a stand commerciali, dove trovare vari oggetti tipici, tessuti, tappeti, spezie e tanto altro, vi erano esposizioni di magnifici abiti (in particolare mi hanno colpito quelli indiani e quelli giapponesi), ricreazioni di ambienti caratteristici (come la casa giapponese e la yurta mongola, la tipica tenda rotonda dei nomadi).

Uno stand, mi sembra di ricordare fosse della Turchia, aveva messo enormi tappeti a terra con sopra grandi cuscini, piccoli tavolinetti bassi e delle seggioline e funzionava un po’ come bar, ci si poteva accomodare a terra, seduti o sdraiati (un po’ come gli antichi romani) e loro ti servivano il te tipico oppure potevi fumare il narghilè.

Numerosi erano gli stands dove poter mangiare e lo street food lo abbiamo apprezzato molto. Ne abbiamo approfittato per assaggiare cose differenti in stands di diverse nazioni, così per curiosità e abbiamo scoperto delle prelibatezze molto gustose, come i rolls vegetariani (buoni anche nella versione con carne) e la samosa, per mia moglie un po’ troppo speziata, ma comunque buona.

Alcune attività proposte erano a pagamento, come ad esempio l’affitto del narghilè o il massaggio adagiati su un’amaca; quest’ultimo poteva essere anche una cosa curiosa da provare, ma chiedevano un contributo di 10 euro e volendo farlo in due ci sembrava un po’ costoso. Molte signore indiane proponevano i bellissimi tatuaggi all’hennè altri invece massaggi orientali di ogni genere.

Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente
Festival dell'Oriente

Festival dell'Oriente

Sicuramente è tutto molto commerciale, però a noi è piaciuto ugualmente e anzi, ci era nata anche una riflessione: queste manifestazioni potrebbero diventare delle ottime basi per conoscere culture diverse e lontane dalla nostra europea, magari facilitando l’integrazione e scoprendo che ogni cultura ha qualcosa di bellissimo da trasmetterci.

Le musiche, i colori e i tratti somatici di tanta gente è così diversa da noi e proprio per questo così affascinante ai nostri occhi, credo non li dimenticheremo mai!

India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet... un viaggio virtuale attraverso culture affascinanti, sognando un giorno di poterci recare fisicamente in tanti di quei magnifici luoghi.

Intanto mentre scrivo mi fa compagnia la musica tradizionale della Mongolia... l’avete mai ascoltata?!? A noi ci ha rapito per la particolarità dei timbri di voce degli uomini, per gli strumenti musicali insoliti per noi occidentali e per i ritmi frenetici dei tamburi in alcune canzoni.

Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un Continente sconfinato come l’Asia è stata una meravigliosa esperienza, apprezzata anche da nostra figlia, che già con l’ultimo viaggio in Turchia ha avuto l’occasione di iniziare a scoprire.

 

Vorrei concludere indicandovi il calendario già programmato per i prossimi eventi nella speranza che anche voi possiate apprezzare questa manifestazione.

                          

Calendario Festival dell'Oriente

Carrara: 1-2-3-4 novembre 2018

Padova: 7-8-9 e 14-15-16 dicembre 2018

Milano: 1-2-3 febbraio 2019

Bologna: 15-16-17 e 22-23-24 febbraio 2019

Torino: 15-16-17 e 22-23-24 marzo 2019

Roma: 25-27-28 aprile 2019 e 1-4-5 maggio 2019

Napoli: 13-14-15 e 20-21-22 settembre 2019

Padova: 6-7-8 e 13-14-15 dicembre 2019

 

Per ulteriori informazioni www.festivaldelloriente.it

Guarda quì sotto un assaggio di alcuni spettacoli proposti:

Video Festival dell'Oriente - Perugia - Bastia Umbra - Umbria Fiere 20/10/2018

OLTRE 50 ANNI DI COSMÉTIQUE VÉGÉTALE®

 

Tag(s) : #Viaggiare in Italia

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: