Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Candele a Candelara - Programma

Torna a Candelara la 14° edizione della festa dedicata alla candela. Sono anni che abbiamo puntato questa manifestazione e finalmente ci siamo decisi a visitarla proprio il primo giorno dell’edizione 2017.

CALENDARIO EDIZIONE 2017
- 25-26 novembre 2017
- 2-3 dicembre 2017
- 8-9-10 dicembre 2017

L’ingresso è a pagamento: 2 euro prima delle ore 13:00 – 3 euro dopo le ore 13:00
I bambini sotto ai 12 anni entrano gratuitamente.

Candele a Candelara

Candele a Candelara

La manifestazione

La manifestazione si svolge integralmente all’interno dell’antico borgo medioevale di Candelara, una bellissima località del Comune di Pesaro, dove la parte centrale è denominata Castello proprio per la presenza di una fortificazione con cinta muraria molto alta..
Noi siamo arrivati verso le ore 12:00. Le strade intorno al paese erano già ben segnalate per parcheggi e pullman turistici. I volontari della protezione civile erano già operativi per smistare il traffico e fornire informazioni utili. Quando siamo arrivati noi, non c’era molta gente; abbiamo parcheggiato a circa 200 metri dal centro, proprio difronte alla Pieve Santo Stefano. La nostra giornata inizia proprio qui, con un bel pic-nic insieme a una famiglia di amici e la visita alla Pieve. La chiesa è molto antica, risalente al VI-VII secolo d.c., caratterizzata da un’insolita pianta a croce greca e affreschi di grande valore artistico.
Per quando siamo arrivati alla biglietteria avevamo già superato le ore 13:00 perciò abbiamo pagato 3 euro per ogni adulto.
Da qui si inizia subito a passeggiare all’interno del borgo medioevale dove una guida di stoffa rossa segna il nostro cammino all’interno delle vie. Sin da subito inizia l’allestimento dei mercatini natalizi e delle candele, sparse in ogni luogo pronte per essere accese al calar del sole.
Le bancarelle dei mercatini sono davvero selezionate per qualità e originalità, con gente proveniente anche da altre regioni italiane. Il tema centrale dei prodotti sono naturalmente le candele, lavorate nei modi più impensabili e arricchite con profumi, colori e addirittura Swarovski. Si trovano inoltre prodotti natalizi realizzati in legno, carta, fimo, stoffa e quant’altro, che solo la fantasia di artisti creativi ed estroversi poteva dar loro forma.
Il borgo e il castello sono davvero carini e ben tenuti, l’organizzazione è impeccabile e fortunatamente abbiamo trovato anche una bella giornata.
Tra i vari mercatini, oltre ai prodotti tipici locali, spiccano anche stand gastronomici di ogni tipo, che invogliano per i loro profumi: piadine, fritto di ogni tipo, bomboloni, dolciumi, cioccolato caldo, vin brulé, caldarroste e quant’altro. Insoma... ce n’è per tutti i gusti !!! Inoltre ci sono anche le attività commerciali del paese che propongono menù turistici, prodotti tipici e pizza.

Durante l’intera giornata, un gruppo di musicisti con cornamuse, itinerante tra le vie del borgo, ha allietato la nostra presenza con delle canzoni tradizionali. Meno numerosi, ma anch’essi molto caratteristici, sono stati due zampognari che raccoglievano l’attenzione soprattutto dei bambini, incantati da quello strano strumento musicale.
Il percorso si interrompe di tanto in tanto con qualche attrazione e attività; abbiamo trovato la pesca di beneficienza, il teatrino dei burattini, giochi in legno, il villaggio di Babbo Natale, il presepe, l’officina delle attività per i bambini, la visita alla torre dell’orologio e artisti di strada itineranti tra le vie del borgo.
Il percorso è perfettamente segnalato con la guida rossa che ci ha sempre accompagnato al fine di poter visitare ogni angolo del paese.''' In alcuni punti sono presenti delle scalinate''', pertanto è necessario tornare indietro e trovare una nuova via d’accesso in caso di utilizzo di carrozzine e passeggini. All’ingresso viene fornita una guida cartacea della manifestazione comprensiva della mappa del borgo, pertanto resterà semplice orientarsi all’interno del piccolo paese.

Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara

Candele a Candelara

PECULIARITA’ DELLA MANIFESTAZIONE
Oltre alla visita del borgo e ai mercatini, quello che attira di più di questo evento è l’insolita atmosfera che si respira in due diversi orari della giornata. Alle ore 17:30 e 18:30 infatti, le luci del paese vengono spente completamente, comprese quelle dei mercatini, lasciando il posto alle numerose candele presenti in ogni luogo. Questo black-out dura circa 15 minuti, ovvero il tempo necessario allo svolgimento di un piccolo spettacolo sul campanile della chiesa. Senza rovinarvi la sorpresa, vorrei però darvi questo utile consiglio: qualche minuto prima dello spegnimento delle luci, trovate un posto comodo che vi dia visibilità sul campanile alla destra della torre dell’orologio, riconoscibile in quanto ci sono delle stelle luminose. A noi è capitato che nel primo spegnimento c’era tantissima gente e pertanto non siamo riusciti a trovare un posto molto adatto. In seguito però, moltissime persone sono andate via in quanto stavano con i pullman turistici organizzati e pertanto alle 18:30 abbiamo trovato meno folla che ci ha permesso di goderci a pieno lo spettacolo.

Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara

Candele a Candelara

CONCLUSIONI
In definitiva abbiamo passato una piacevole giornata immersi nel clima natalizio. Il borgo è davvero delizioso, perciò magari ve ne consiglio una visita anche al di fuori di questa manifestazione. Impeccabile l’organizzazione, che ormai giunta alla 14° edizione, ha saputo valutare al meglio le varie criticità, prima fra tutte la viabilità e i parcheggi per gli autobus turistici.
I mercatini sono davvero di qualità, allestiti all’interno di caratteristiche casette in legno che ben si armonizzano con l’ambiente e la manifestazione. L’offerta culinaria saprà accontentare grandi e piccini ed è molto adatta ad essere consumata per strada. Per quanto riguarda l’intrattenimento ce n’è per tutti i gusti, seppur in maniera non troppo coinvolgente, ho visto comunque interesse sia da parte degli adulti che dei bambini.
Alcuni mercatini si svolgono anche all’interno di edifici, come ad esempio nella torre dell’orologio e nella sede della proloco. Proprio in quest’ultima è presente l’emblema del borgo di Candelara, ovvero lo stemma del paese dipinto nel soffitto della sala nel primo piano.
 

Curiosità: lo stemma di Candelara è rappresentato da 3 colline stilizzate con sopra una candela ciascuna. La leggenda narra che un tempo, quando si dovette decidere dove edificare il borgo, furono accese tre candele su tre colline limitrofe. Il borgo sarebbe sorto sulla collina meno ventosa, ovvero quella in cui la candela si sarebbe spenta per ultimo. Da qui nasce poi il nome di Candelara legato appunto alla candela che ha scelto per loro.

Candele a Candelara
Candele a Candelara
Candele a Candelara

Candele a Candelara

INFORMAZIONI UTILI
Candelara di trova a circa 7 km da Pesaro e a 14 km da Fano, facilmente raggiungibile con l’autostrada A14 (da sud uscire a Fano, da nord uscire a Pesaro).

GPS: 43.8559204,12.8846653

Pro Loco di Candelara
Strada Borgo Santa Lucia, 40
61122 – Candelara di Pesaro (PU)
Tel. e fax: 0721.286693
Email: proloco@candelara.com
WEB: www.candelara.com

OLTRE 50 ANNI DI COSMÉTIQUE VÉGÉTALE®

 

Tag(s) : #Viaggiare in Italia

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: